Poter assaggiare un eccellente olio extravergine di oliva è senza dubbio di per sé un’esperienza sensoriale incredibile. Se poi accade che questo straordinario prodotto della nostra terra accompagni ed esalti alla perfezione piatti di qualità, diventa quasi un obbligo raccontarlo.

Puerto-Escondido_Eximius

Lo chef Antonio Carbone ha voluto Eximius nel suo ristorante come unico rappresentate degli oli del Lazio. Il nostro monocultivar Canino, fruttato verde con sentori di erba tagliata, mallo di noce e carciofi – che ben si sposano con le carni ala griglia – è stato chiamato ad esaltare il sapore di un ottimo Filetto di Marchigiana IGP con salsa agli agrumi e Grand Marnier e di un grande classico quale la sempre apprezzata Tagliata ai funghi porcini. “Dove degustare tanta bontà?” vi chiederete.

Avete presente Puerto Escondido, il paesino messicano che si affaccia sull’oceano Pacifico reso famoso in Italia dall’omonimo film di Gabriele Salvatores? La vita dei marinai del porto, il via vai sulle banchine, le spiagge dorate e le barche che dondolano con la risacca: per Antonio Carbone, chef di Tricase – grazioso paese in provincia di Lecce – tutto questo è stato per anni un vero e proprio sogno che ha riempito i suoi pensieri di ragazzo. Ora il suo personalissimo Puerto Escondido è una bella realtà della ristorazione italiana. Unendo la passione per il mare all’estro creativo, Antonio Carbone è riuscito a ricreare nel suo ristorante un angolo di nave che emerge dalle onde di Puerto Escondido, un luogo affascinante dove si gustano ottimi piatti ascoltando buona musica.

Il segreto è l’alta qualità degli ingredienti selezionati, compreso il nostro olio

L’andatura della nave di Chef Antonio segue da oltre venti anni rotte interessanti: il rinnovamento è continuo ma la bussola è sempre puntata sull’alta qualità degli ingredienti selezionati. Saldo al timone, Carbone propone pochissimi piatti, tutti espressi, utilizzando materie prime di altissimo livello. La proposta della sua cucina è prevalentemente di terra: i piatti forti sono le bistecche fiorentine, le tagliate e i filetti di Romagnola IGP, le bistecche di Bisonte Canadese e di Angus Australiano, tutte rigorosamente servite su pietra ollare. E poi una ricca carta dei vini, una dedicata solo ai rum ed ovviamente una eccellente carta degli oli, redatta in collaborazione con Piero Palanti, curatore della famosa guida ExtraVoglio. L’equipaggio del Puerto Escondido accompagna con grande professionalità i propri clienti nella scelta dei piatti, proponendo loro gli abbinamenti migliori, perché la cambusa di questa nave è sempre approvvigionata di materie prime e di ingredienti di primissima scelta.

Per noi di Olio Traldi, che produciamo da meno di un anno un olio extra vergine di oliva di grande qualità, essere presenti sulla carta degli oli del Puerto Escondido è una graditissima conferma che ci riempie di orgoglio e ci ripaga appieno dell’impegno e della cura che quotidianamente mettiamo nel nostro meraviglioso lavoro.